Cambiamento,  Crescita Personale,  Energetica Tradizionale Cinese,  Self Empowerment

Energetica tradizionale cinese per immagini. 4/4: Ming

Eccoci arrivati all’utimo ideogramma della serie: 命 Ming, destino.

Come avrete potuto notare il percorso delle immagini proposte ha una direzione precisa che dalla consistenza terrena, concreta, “facilmente” decifrabile è andato sempre più verso un messaggio sottile, indicibile, che può essere evocato ma mai con precisione.

Oggi parlando di Ming andremo ancora di più in una dimensione rarefatta i cui contenuti sono potenzialmente infiniti nelle forme possibili.

Partiamo quindi dalla descrizione dell’ideogramma: 命

A sinistra in basso una bocca

Sopra e lateralmente a questa bocca due elementi che indicano l’applicazione di un comando contenendo il simbolo di un ordine , un decreto scritto e il sigillo che lo rende esecutivo.

Nell’antichità per investire i feudatari di alto grado il sovrano (figlio del Cielo) dava loro la metà di un pezzo di giada (una pietra speciale e incorruttibile) e tratteneva l’atra parte che serviva come strumento di  riconoscimento.

Qualcuno potrebbe ricordare il Symbolon del mondo greco: la metà di una moneta, o di un qualsiasi altro oggetto, che veniva spezzata tra due parti contraenti un patto o un accordo.

Ecco quindi la parte dell’ideogramma che ricorda il sigillo. In questo specifico caso esso designa il comando dato da un superiore e che un subordinato deve eseguire e qui ci parla di  una nomina che è stata proclamata e attualizzata.

L'ordine del Cielo

Ming ci parla quindi di un’operazione che mette ordine e proclama i doveri di ciascuno, un’operazione svolta in primis  dall’energia Celeste, dal Cielo.

I soffi di Cielo e Terra si incontrano continuamente e se la Terra nutre, la funzione del Cielo è quella propriamente di regolare, comandare i cicli e i tempi della vita, il susseguirsi delle stagioni.

Qui ci riconnettiamo allo scordo ideogramma XING, natura originaria: il Cielo dona all’uomo la sua natura originaria (Xing) e mantenendo la propria relazione con l’energia celeste è possibile seguire la propria natura profonda e allinearsi a se stessi realizzando il proprio destino.

Di qui però ne deriva una grande responsabilità poichè  per scoprire, o meglio ricordare, la propria autonatura è necessaria un’operazione di svuotamento e di profondo riconoscinemto delle qualità che ci caratterizzano.

Ming viene spesso tradotto con termini quali chiarezza, illuminazione, coscienza lucida.

Quando un uomo raggiunge consapevolezza e pratica il vuoto di cuore allora vede chiaro e la sua e la vita si svolge secondo un’armonia scritta per lui.

Guardiamo insieme le immagini qui sotto e cerchiamo di percepire l’evocazione, cerchiamo di sentire risuonare  il nostro symbolon di giada.

Berera F., Ideogrammi della Salute, Edizioni Red, Milano, 2007.

Lao Tseu, Tao te King. Il libro della via e della virtù. Commento Claude Larre. Jaka Book, Milano, 2006.

Rochat del Vallée E., La medicina cinese. Jaka Book Milano,2012.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.